La nostra storia

2014

Innovazione continua.

Un nuovo laboratorio, una nuova linea, una nuova organizzazione della società.

Nel mese di aprile si apre un nuovo laboratorio fisico-meccanico per testare i prototipi.

Nel mese di ottobre, Base Protection cambia la struttura societaria. Fegemu Sa diventa l'unico azionista della società.

Nel mese di novembre debutta la nuova linea Classic Plus, in cui la tecnologia Tpu-Skin diventa Ultraflex.

2013

Uno per tutti.

Centralizzato l'impianto di produzione.

Nel febbraio 2013, la sede di Barletta si allarga con un nuovo reparto di produzione, che va ad aggiungersi agli uffici amministrativi e commerciali, i laboratori di ricerca e gli impianti per lo sviluppo dei prototipi.

Una soluzione che consente di migliorare il controllo durante le fasi di assemblaggio delle suole e di finissaggio, di rispondere più rapidamente alle richieste del mercato e di consentire un confronto diretto tra progettisti e operai.

2012

Base Protection è diventata grande.

Destinazione mercati extra europei.

Base Protection registra una costante crescita. Il fatturato nel 2012 ammonta a più di 12 milioni di euro: il marchio è pronto per essere esportato in mercati extra Unione, come Arabia, Nord America e Russia.

Il management avvia un intenso piano di investimenti della durata di due anni destinato all'acquisizione di nuove tecnologie produttive, alla ricerca e sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche, all'internazionalizzazione e alla certificazione dei sistemi di controllo della qualità, dell'ambiente e della sicurezza.

2011

Base Protection attraversa l'Adriatico.

Classic e Smart parlano albanese.

Nasce la linea Miss Base: le calzature con sistema Dry'n Air progettate per il piede femminile.

Viene fondata la società Protec Shoes Shpk in Albania (controllata al 100% da Base Protection), per la produzione delle linee Classic e Smart.

2010

Nuovi modelli in catalogo.

Leggeri, robusti e per tutte le tasche.

Nasce la linea Smart: le calzature essenziali con il miglior rapporto qualità/prezzo, più leggere e flessibili grazie alla lamina in tessuto balistico.

Nasce la linea Platinum: robustezza e leggerezza in un’unica scarpa. Adatta ad ambienti esterni e alle condizioni più ostili senza perdere in leggerezza, grazie all’assenza di parti metalliche. La suola è provvista del sistema "Dry'n Air plus".

2009

Dry'n Air premiato a Madrid.

Base Protection brevetta Dry'n Air, un sistema di ricircolo dell'aria che agisce anche in presenza di inserto antiperforazione, per un piede sempre fresco e asciutto.

Nel mese di aprile, alla fiera SICUR di Madrid, Base Protection si aggiudica il prestigioso premio "Safety & Health on Workplace" per la tecnologia Dry'n Air applicata alla calzatura Climb B618.

Nasce la linea Record: le scarpe ultraleggere e traspiranti senza componenti metallici.

Nasce la linea Hygiene: le calzature per il settore agroalimentare con la suola Sticking ad alto coefficiente di aderenza anche su superfici con oli e grassi.

2007

Benvenuti in Puglia

Base Protection si trasferisce a Barletta.

La nuova sede, estesa su una superficie di circa 10 mila mq, ospita le attività "Ricerca, sviluppo & design", industrializzazione, controllo della produzione, marketing e logistica.
A lavoro, un team di 20 persone con un'età media di 40 anni, composti per il 50% da laureati e per il 35% da donne.

2007

Base Protection entra a far parte del Gruppo Fegemu.

L'azienda assume un carattere internazionale.

Base Protection viene acquisita dal Gruppo spagnolo Fegemu sa, specializzato in forniture industriali e di grandi macchine utensili con sedi in Spagna, Francia e Portogallo.
Inizia l'esportazione nei mercati europei, il volume delle vendite raddoppia rispetto all'anno precedente.

Nasce la linea Titanum: le calzature specializzate per tipologia di lavoro.

2006

Partire con il piede giusto.

Sicurezza, comfort e stile apprezzati dal mercato.

Nella sede di Civitanova Marche lavorano 12 dipendenti che producono soprattutto per il mercato nazionale. Il primo anno di attività si chiude con un fatturato di oltre 2 milioni di euro.

2006

TPU-Skin: un brevetto vincente.

Base Protection progetta una scarpa dotata di battistrada di soli 0,2 mm che garantisce elasticità ed effetto ammortizzante.

Il 16 marzo, l'ingegnere Antonio Diterlizzi, Amministratore Delegato dell'azienda, viene premiato al Security& Safe Award 06 di Milano.
La tecnologia TPU-Skin è applicata alla scarpa per pavimentatori Extraflex che riceve il più alto riconoscimento nella categoria "Innovation".
Come si legge nelle motivazioni del premio, è stato apprezzato "l'innovativo prodotto che affronta e risolve brillantemente la problematica determinata dalla postura di tutti gli operatori che svolgono parte delle proprie attività con i piedi flessi".

Nasce la linea Planet: la scarpa di sicurezza con uno stile sportivo.

2005

Nasce il marchio Base Protection.

Base Protection produce scarpe antinfortunistiche con un'idea tutta nuova: unire alla sicurezza, il comfort e lo stile.

Nasce il TPU-Skin. Una nuova tecnologia brevettata da Base Protection che rende le scarpe defaticanti anche in condizioni di massimo sforzo. Una novità apprezzata dal mercato e dagli esperti del settore.

Nasce la linea Classic: le calzature essenziali e funzionali.